sabato 3 ottobre 2020

Esperanto

Penso spesso

che bello sarebbe

un mondo unito

da un linguaggio

universale.

Basterebbero

in fondo

che poche parole:

fame,

sete,

amore

testadicazzo.


4 commenti:

  1. E anche vaffanculo, ci vuole :)

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Mio padre invece diceva che per viaggiare, per capirsi, in fondo ne serviva solo una: "how much?"
    Mah, non voglio neanche pensarci.

    RispondiElimina